Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

In allegato le misure della Regione a favore della mobilità sostenibile (L’eco-bonus fino a 10mila euro per rottamare i veicoli commerciali, le misure per la mobilità sostenibile in Emilia-Romagna: dal bus gratis per gli abbonati ferroviari al contributo pari al bollo per le auto ibride), e la scheda dei veicoli oggetto di deroga ai provvedimenti di limitazione della circolazione.

 

 Prot. N. 903/2018 Data 01/10/2018 All'attenzione dei - Capi redattori Ambiente.

Da oggi, 1^ ottobre, tornano e misure per migliorare la qualità dell'aria: obiettivo -60% di polveri killer in Emilia-Romagna. L'assessore Gazzolo: "Un Piano che ha come priorità la salute dei cittadini"

I provvedimenti illustrati in Regione alla presenza degli assessori Priolo (Comune Bologna), Tutino (Comune Reggio Emilia) e Ramazza (Comune di Zola Predosa nel bolognese). In 30 Comuni limiti alla circolazione anche per i diesel euro 4 ma tutelando le necessità quotidiane: esentati, fra gli altri, lavoratori turnisti, chi si sposta per cura e assistenza, chi accompagna i figli a scuola e i meno abbienti con Isee annuo fino a 14mila euro. L'assessore risponde al capogruppo della Lega: "Se ne frega della salute delle persone e nell'accordo di governo con i 5 Stelle si spingono oltre, parlando del fermo di tutti i veicoli a benzina e diesel"

Bologna - Una riduzione del 60% delle emissioni inquinanti prodotte dal traffico urbano con il blocco dei veicoli diesel fino agli euro 4. È l’effetto atteso dai limiti alla circolazione che partono oggi, 1^ ottobre, e che continueranno fino al 31 marzo 2019.

Provvedimenti che fanno parte del pacchetto di misure varate dalla Regione Emilia-Romagna, per un’aria più pulita a cui si aggiungono quelle per ridurre gli effetti del riscaldamento e numerosi incentivi a sostegno della mobilità sostenibile. Li ha presentati oggi in Regione l’assessore regionale all’ambiente, Paola Gazzolo nel corso di una conferenza stampa aperta anche ai 30 comuni dell’Emilia-Romagna che hanno aderito al Piano dell’aria 2020.

All’incontro sono intervenuti gli assessori alla Mobilità del Comune di Bologna, Irene Priolo , del Comune di Reggio Emilia, Mirko Tutino e del Comune di Zola Predosa (Bo), Stefano Ramazza .

“Un piano quello dell’aria che ha come priorità la salute dei cittadini perché occorre essere conseguenti fra obiettivi e azioni concrete - ha spiegato l’assessore Gazzolo -. Oggi in 30 città si è partiti con la novità dell’estensione del blocco ai diesel euro 4 che in tutta la regione interessa 172mila veicoli, il 5,4 per cento del totale. È una misura che permetterà di tagliare le polveri killer del 60%. Si tratta di 19 punti percentuali in più rispetto al 41% raggiunto lo scorso anno con il blocco fino agli euro 3. Il nostro obiettivo è di ridurre, entro il 2020, dal 64% all’uno per cento la popolazione esposta al rischio di superamento dei limiti delle polveri sottili, causa accertata di numerose e gravi malattie. Quanto alle critiche arrivare dal capogruppo della Lega, Alan Fabbri, sono stupita dal fatto che, e lo dico fra virgolette, senza intenti offensivi, se ne freghi della salute dei cittadini, a cui noi, ripeto, guardiamo. Aggiungo che in Assemblea legislativa quando abbiamo approvato il Piano aria non c'è stato alcun voto contrario, Lega compresa, e che nell’accordo di governo fra la Lega stessa e i 5Stelle si va oltre, visto che si parla del blocco di tutti i veicoli a benzina e diesel".

Il Pair 2020, approvato ad aprile 2017 senza voti contrari dall’Assemblea legislativa regionale, definisce complessivamente 94 misure : solo due sono limitazioni, le altre sono azioni che rispondono in modo strutturale al problema della qualità dell’aria.

“Non vogliamo agire solo con i divieti- ha precisato Gazzolo - per questo abbiamo previsto numerosi incentivi alla mobilità sostenibile: dal bus gratuito per gli abbonati alla riconferma degli eco-bonus sul bollo, fino a 191 euro all’anno per le auto ibride. Inoltre, in ottobre arriverà il bando per la rottamazione dei veicoli commerciali”.

E per venire incontro alle necessità quotidiane dei cittadini sono previste una serie di deroghe ai divieti di circolazione: dall’esenzione per i meno abbienti (fino a 14mila euro di Isee), a quelle per i lavoratori turnisti, per chi si sposta per motivi di cura, assistenza, emergenza e per chi accompagna i bambini a scuola.

“Ma non ci fermiamo qui- ha concluso Gazzolo - con gli altri assessori del Bacino Padano abbiamo incontrato il ministro Costa avanzando una serie di proposte per continuare a migliorare la qualità dell’aria e per contrastare il cambiamento climatico. Auspichiamo che anche il Governo faccia uno sforzo in questa direzione mettendo in campo nuove risorse”.

L’assessore Priolo ha precisato che “la limitazione agli euro 4 non è una novità, ma una misura già nota da più di anno alle associazioni di categoria. Provvedimenti necessari per migliorare l’ambiente e la salute dei cittadini, un tema prioritario e che ci sta a cuore. A Bologna aggiungiamo anche le sei domeniche super ecologiche che riguardano solo la città e non i comuni dell’hinterland perché siamo in grado di garantire servizi sostitutivi senza penalizzare i cittadini”. “Dalla Regione un metodo positivo di dialogo coi territori, che è partito dall’esperienza dei Comuni- ha aggiunto l’assessore del Comune di Reggio Emilia, Tutino -. E questo metodo collaborativo ora è in grado di produrre azioni concrete e più efficaci capaci di affrontare le principali criticità a difesa della salute delle persone”.

In allegato

1) Tutte le misure della Regione a favore della mobilità sostenibile (fra cui: eco-bonus per la rottamazione dei veicoli commerciali; bus gratis per cittadini e pendolari abbonati ai treni regionali; contributo di 191 euro annui per tre anni per chi acquista un’auto ibrida) CLICCA QUI

2) Tutte le deroghe previste ai limiti alla circolazione dei veicoli nei 30 Comuni aderenti al Pair 2020 a partire dal 1^ ottobre

Allegato 1: Deroghe

Allegato 2: Scheda misure mobilità sostenibile

02/10/2018