Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

por fesrLa Regione Emilia Romagna ha deliberato il 26 marzo u.s. un nuovo Bando per favorire la realizzazione di progetti di investimento per la competitività delle imprese e per il loro sviluppo economico, oltre 30 milioni di risorse disponibili.

Il contributo a fondo perduto è compreso tra il 20% ed il 35% del progetto di investimento (il contributo parte dal 20% e si incrementa per effetto delle premialità di seguito riportate*), il finanziamento a medio/lungo termine sarà erogato al netto del contributo. Esempio spese ammesse € 100.000, contributo a fondo perduto 20%, finanziamento in garanzia Unifidi E.R. erogato pari all’ 80%.

 

*PREMIALITÀ:

+ 5% per ricaduta positiva sull’occupazione e/o proposti da imprese femminili e/o giovanili e/o rating di legalità

+ 10% per investimenti proposti da imprese localizzate in aree montane o in aree 107.3.c., queste ultime per la nostra provincia interessano Piacenza (in parte), Monticelli d’Ongina, Caorso. Questa premialità sarà riconosciuta a condizione che, alla data della domanda, il Comitato di Sorveglianza del POR FESR 2014/2020 abbia proceduto, con procedura scritta, all’inserimento delle stessa tra i criteri di selezione delle operazioni.

  • Acquisto macchinari, beni strumentali, attrezzature, impianti funzionali al progetto, comprese soluzioni che migliorino l’efficienza energetica; Acquisto brevetti, marchi, licenze e know how volti a ottimizzare i processi produttivi;
  • Acquisto hardware, software e licenze per utilizzo software, servizi di cloud computing;
  • Spese per opere murarie ed edilizie strettamente connesse all’installazione e posa in opera di macchinari, beni strumentali, attrezzature e impianti; 
  • Acquisizioni di servizi di consulenza specializzata per la realizzazione del progetto e per la presentazione e gestione della domanda di contributo (max 15% della somma delle altre spese).
  • L’importo massimo del contributo è di 150.000€ per progetto, anche in presenza delle premialità sopra indicate. Gli interventi devono essere realizzati in una sede o unità localizzata in Emilia Romagna. L’agevolazione è in regime “de minimis”, non cumulabile per le stesse spese con altri aiuti pubblici classificabili come aiuti di stato.

Gli interventi ammissibili riguardano investimenti produttivi da realizzare ad alto contenuto tecnologico che tramite ammodernamento impianti, macchinari e attrezzature favoriscano innovazione di processo, di prodotto o di servizio.

SPESE AMMISSIBILI:

PROGETTI: devono rientrare in una dimensione di investimento ricompresa tra € 40.000 - € 500.000. BENEFICIARI: PMI operanti nei settori di attività economica Ateco 2007 – Strategia di specializzazione intelligente (S3)

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE: bando a sportello con valutazione continua e chiusura anticipata in caso di esaurimento delle risorse.

TERMINI DI PRESENTAZIONE:

1a FINESTRA: dalle ore 10.00 del 9 maggio 2018 alle ore 13.00 del 26 giugno 2018 ( i progetti devono essere avviati dopo la presentazione della domanda di contributo, e devono essere realizzati e conclusi entro 10 mesi dalla concessione del contributo ed almeno per l’80% nel 2018);

2a FINESTRA: dalle ore 10.00 del 4 settembre 2018 alle ore 13.00 del 28 febbraio 2019 ( i progetti devono essere avviati a partire dal 01 gennaio 2019 e devono essere realizzati e conclusi entro 10 mesi dalla concessione del contributo e non oltre il 31/12/2019).

Siamo a disposizione per ogni ulteriore informazione in merito.

11/04/2018