Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Con Comunicato Stampa l’Agenzia delle Entrate ha reso noto che le Certificazioni Uniche 2017 relative ai redditi 2016, devono essere inviate all’Agenzia delle Entrate entro il 9 marzo 2017 mentre la consegna del cartaceo a dipendenti e autonomi è stata posticipata al 31 marzo 2017.

20/01/2017

Sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale le tabelle nazionali dei costi chilometrici elaborate dall'ACI. I dati sono utili alla rilevazione del valore di benefit da imputare al dipendente in caso di utilizzo promiscuo di auto aziendali.

CLICCA QUI

20/01/2017

Scade il 16 febbraio 2017 il termine per il pagamento delle somme dovute all’Inail per autoliquidazione 2016/2017, in unica soluzione o prima rata, mentre resta fissato al 28 febbraio 2017 l’invio delle dichiarazioni telematiche.

Leggi tutto: INAIL - autoliquidazione -pagamento 16 febbraio 2017

Entro il 31 gennaio 2017 le aziende dovranno trasmettere i dati relativi al personale occupato al 31/12/2016, secondo le modalità previste dal Decreto Ministeriale del 2 novembre 2010 allegato. CLICCA QUI

Il prospetto rileva le eventuali scoperture di disabili occupati.

20/01/2017

A seguito della proroga dei termini per la concessione dei finanziamenti e del rifinanziamento della misura, con il decreto del Direttore Generale per gli incentivi alle imprese n. 7814 del 22 dicembre 2016 è disposta, a partire dal giorno 2 gennaio 2017, la riapertura dello sportello per la presentazione delle domande di accesso ai contributi di cui all’articolo 2, comma 4, del decreto-legge n. 69 del 21 giugno 2013, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 98.

I predetti contributi sono concessi nella misura del 2,75% annuo, secondo le modalità fissate nel decreto interministeriale 25 gennaio 2016 e dalla circolare n. 26673 del 23 marzo 2016, che fornisce le istruzioni necessarie e definisce gli schemi di domanda e di dichiarazione, nonché l’ulteriore documentazione che l’impresa è tenuta a presentare per poter beneficiare delle agevolazioni previste dalla misura.

Al fine di favorire la transizione del sistema produttivo alla manifattura digitale e incrementare l’innovazione e l’efficienza del sistema imprenditoriale, la legge di bilancio 2017 ha ammesso ai finanziamenti e ai contributi statali anche gli investimenti realizzati dalle micro, piccole, e medie imprese per l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica aventi come finalità la realizzazione degli investimenti in tecnologie di cui all’articolo 1, comma 55, della legge 11 dicembre 2016, n. 232, compresi gli investimenti in big data, cloud computing, banda ultralarga, cybersecurity, robotica avanzata e meccatronica, realtà aumentata, manifattura 4D, Radio frequency identification (RFID) e sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti.

Per gli investimenti in tecnologie digitali e tracciamento e pesatura rifiuti, il contributo statale in conto impianti di cui all’art. 2, comma 4, del D.L. n. 69/2013 è concesso con una maggiorazione del 30 percento rispetto alla misura massima stabilita dalla disciplina (articolo 2, commi 4 e 5 del D.L. n. 69/2013 e relative disposizioni attuative), fermo restando il rispetto delle intensità massime di aiuto previste dalla normativa europea applicabile in materia di aiuti di Stato.

Per far fronte ai contributi statali in conto impianti “maggiorati” a favore degli investimenti in tecnologie digitali e tracciamento e pesatura rifiuti, è stata fissata una riserva pari al 20 per cento delle risorse complessivamente stanziate dalla legge di bilancio 2017. Le risorse che, nell’ambito della riserva del 20 per cento, risultino non utilizzate alla data del 30 giugno 2018, rientrano nella disponibilità della misura. Con specifico provvedimento del Direttore generale per gli incentivi alle imprese del Ministero dello sviluppo economico saranno definiti termini e modalità di presentazione delle domande di agevolazione che possono accedere alla maggiorazione del contributo a valere sulla riserva del 20% delle risorse stanziate dalla legge di bilancio 2017.

Per ogni informazione potete rivolgervi al nostro Ufficio Credito CNA, ai recapiti sotto indicati
CNA Servizi Finanziari Piacenza
Agenzia in attività finanziaria Srl
Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa
Via Federico Coppalati n. 10, 29122 Piacenza (PC)
Tel. 0523/572220 – fax 0523/645325 Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/per-i-media/comunicati-stam pa/2035757-riparte-la-nuova-sabatini  

03/01/2016