Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

“Columbus Day”: sabato la festa con musica, stand, giochi e mostre In un convegno le curiosità. Limitazioni al traffico

Via Colombo si prepara a festeggiare il Columbus Day. La grande festa è in programma per sabato 7 novembre nel tratto di strada compreso fra la rotonda di via Pennazzi e quella di via Bolzoni con musica, stand artigianali e gastronomici, gonfiabili e trucca bimbi, la mostra fotografica “Piacentini nel Mondo”, esposizioni delle mitiche motociclette Harley Davidson, auto e trattori americani, dimostrazioni di soccorso da parte di Progetto Vita e Croce Rossa e infine il convegno “L’oro di Colombo” alle 15,30 al Palazzo dell’Agricoltura. Limitazioni al traffico nella zona nel giorno della manifestazione: dalle 15 alle 19 divieto di transito e di sosta, esclusi residenti, nel tratto di via Colombo tra la rotatoria con via Bolzoni e l’area sosta in Largo Caduti di Nassirya (chiusa al traffico). Divieto di sosta in via Veneziani, via Trieste, via Rspighi e via Marcolini con revoca - solo per residenti - del senso unico di marcia. Per i mezzi pubblici itinerari alternativi.

«Dall’America abbiamo importato quantità enormi di prodotti agroalimentari, specie arboree e pesci e anche Piacenza ha fatto suoi tanti prodotti, pensiamo cosa potrebbero essere i nostri pisarei e fasò senza i borlotti e il pomodoro - ha detto Roberto Belli, presidente del consorzio Salumi Tipici Piacentini e relatore del convegno - anche il nostro dialetto ha acquisito termini che erano tipici americani, pensiamo a Tumatis che era il dio Inca del pomodoro». Il convegno “L’oro di Colombo” sarà aperto da Stefano Pronti che parlerà di “Cristoforo Colombo e la moglie piacentina: una combinazione vincente per la grande scoperta”, ma ci sarà anche Cristina Mezzadri che interverrà su “La dieta mediterranea prima del pomodoro”.

Il Columbus Day sarà l’occasione per mettere in mostra l’artigianato e l’agricoltura piacentina, ma anche per valorizzare una delle porte di Piacenza: via Colombo. «Siamo ben contenti di aver collaborato all’iniziativa - ha detto l’assessore al commercio Giorgia Buscarini - il Columbus Day è un progetto importante per valorizzare la zona». Valter Bulla, commerciante di via Colombo e deus ex machina della festa, ha proposto: «Facciamo diventare questa edizione, l’anno zero del Columbus Day, cerchiamo una data che si avvicini di più alla scoperta dell’America e calendarizziamo l’iniziativa continuando a lavorare tutti assieme». Il Columbus Day, lo ricordiamo, è stato scelto dall’Ats Piacenza per Expo tra i 30 progetti bandiera per valorizzare la nostra città. Il progetto, curato da Mood eventi, è stato proposto da Cna e Coldiretti sostenuti da Camera di Commercio e Ivri. «Il territorio si è messo in gioco e siamo riusciti veramente a fare squadra» ha detto Dario Costantini, presidente Cna mentre il direttore Enrica Gambazza ha sottolienato «In questa edizione del Columbus Day abbiamo pensato soprattutto alla cura della persona». Marco Crotti, presidente di Coldiretti ha messo fra gli obiettivi dell’evento l’educazione alimentare: «Ci sembra un atto necessario viste anche le recenti dichiarazioni dell’Oms sul consumo di carne rossa e insaccati». Danilo Callegari di Ivri ha infine ricordato: «Via Colombo è spesso bistrattata, con questa festa ci piace ribadire che i piacentini hanno voglia di riconquistare le proprie periferie ».

Libertà del 04/11/2015