Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

E’ stato sottoscritto presso l’Urban Hub di via Alberoni il Protocollo d’intesa mirato alla promozione di iniziative a sostegno del brand territoriale “Piacenza, Terra di Valori - Land of Values”, indicato a suo tempo dal Tavolo istituzionale per Expo 2015 come una delle attività su cui proseguire l’impegno condiviso degli enti, delle categorie produttive e delle realtà associative locali.

In occasione della firma dell’accordo, che prevede il coinvolgimento attivo dei giovani imprenditori e degli innovatori e dei creativi piacentini soprattutto attraverso la prosecuzione dell’esperienza “Vivaio Giovani”, sono intervenuti il sindaco Paolo Dosi, il vicesindaco Francesco Timpano e i rappresentanti di tutte le realtà coinvolte: Provincia di Piacenza, Camera di Commercio, Fondazione di Piacenza e Vigevano, Ats “Urban Hub - Industrie Creative Innovative Piacenza”, Cna, Coldiretti, Confagricoltura, Confapindustria, Confcooperative, Confesercenti, Confindustria, Confedilizia, Legacoop Emilia Ovest e Unione Commercianti, oltre naturalmente al Comune di Piacenza.

Ecco il testo completo PROTOCOLLO D’INTESA

Per la promozione, ideazione, progettazione e realizzazione di iniziative del Sistema istituzionale, economico e sociale della provincia di Piacenza a sostegno del Branding Territoriale Piacenza Terra di Valori (Land of Values) con il coinvolgimento attivo dei giovani imprenditori e degli innovatori e dei creativi piacentini

• • • • • • il COMUNE DI PIACENZA

la PROVINCIA DI PIACENZA

Tra

la CAMERA DI COMMERCIO DI PIACENZA

la FONDAZIONE DI PIACENZA E VIGEVANO

l’ASSOCIAZIONE TEMPORANEA DI SCOPO “URBAN HUB – INDUSTRIE

CREATIVE INNOVATIVE PIACENZA” (nel prosieguo ATS Urban Hub)

le ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA RAPPRESENTANTI DELLE FORZE IMPRENDITORIALI GIOVANILI

Premesso che

Nel corso dei sei mesi della durata di Expo si è sviluppata una crescente consapevolezza identitaria del territorio piacentino, si è promosso un processo di costruzione di una nuova ed innovativa modalità di intendere il Brand Piacenza, sviluppando a diversi livelli iniziative e azioni di sostegno alle produzioni tipiche del territorio ed alla valorizzazione dei beni culturali del sistema Piacenza.

Il territorio piacentino si è caratterizzato per diverse specificità che sono state evidenziate come elementi strategici con riferimento alla opportunità costituita da "Expo 2015":

L’Esposizione Universale Expo 2015 sul tema “Nutrire il pianeta, energia per la vita” ha costituito un evento di rilevante portata internazionale nel corso del quale il Sistema Piacenza ha sviluppato attraverso il Consiglio di Indirizzo e l’Associazione temporanea di scopo Piacenza per Expo 2015 la presenza del territorio di Piacenza sia sul sito Expo a Milano che la promozione di iniziative e di eventi rilevanti in tutto il territorio piacentino.

copia informatica per consultazione

1

a) in primo luogo il territorio piacentino condivide con l'intera pianura padana una consolidata tradizione agricola ed agro-alimentare che è stata ed è centrale nel modello di sviluppo del nostro paese e dell'intero continente europeo. Su alcune filiere agro-alimentari, la leadership della nostra provincia in Italia ed in Europa è di chiara evidenza. Tutto questo ci permette di definire il territorio piacentino come luogo della produzione e del sapere agro-alimentare. Infatti, questa presenza produttiva è sostenuta da un significativo investimento nel polo universitario locale che ha specializzazioni importanti sui temi promossi da Expo 2015 e che si è ulteriormente rafforzata negli ultimi anni su nuovi temi quali l'energia e l'ambiente, la meccanica ed i sistemi di produzione della fabbrica del futuro, il management internazionale e le industrie culturali creative.

b) in secondo luogo, la provincia di Piacenza ha assunto un ruolo crescente come polo logistico nazionale in relazione alla propria centralità nel quadro infrastrutturale italiano e sud- europeo. La centralità geografica sta trasformando Piacenza in luogo dell'accoglienza e dell'attrazione non solo e non tanto di merci, quanto anche di persone, competenze e saperi.

c) infine, Piacenza è crocevia di tradizioni fondamentali della cultura europea. Già città di pellegrini sulla via Francigena, a Piacenza è disponibile un potenziale di emergenze e opportunità culturali sostanziale che la colloca dentro le diverse dinamiche culturali del nostro paese e dell'intero continente. Una delle esperienze di maggiore interesse nel corso di Expo 2015 è stato il Vivaio Giovani. Il progetto ha organizzato un gruppo di giovani professionisti under 30 di “cultura piacentina” proveniente da diversi ambiti disciplinari – Economia e Marketing, Scienze Agrarie, Grafica e Design, Architettura – che ha avuto l’obiettivo di accogliere le direttive e le linee strategiche del Progetto Piacenza per EXPO 2015 supportando con creatività e approccio innovativo le attività e le azioni previste nel percorso verso Expo 2015 e, in particolare, per il progetto Branding Piacenza – Piacenza Terra di Valori (Land of Values). I giovani del Vivaio di Piacenza per Expo 2015 hanno infatti promosso le azioni di branding del territorio nella fase pre-EXPO per coinvolgere la Comunità piacentina nella partecipazione, hanno collaborato con la Governance ATS “Piacenza per EXPO 2015” alla gestione e promozione di eventi e iniziative che si sono susseguite a Piazzetta Piacenza nei 6 mesi di EXPO, della presenza delle 42 aziende in Piazzetta e delle startup nell’iniziativa “Startup in Piazzetta”, seguendo le attività social e blog di racconto giornaliero della Piazzetta ed attivando in modo originale un racconto innovativo e creativo del territorio piacentino nel contesto internazionale dell’esposizione universale, costituendo una delle iniziative di successo dell’impegno del territorio piacentino in Expo 2015.

Considerato che

- il Consiglio di Indirizzo Piacenza per Expo 2015 ha individuato nella prosecuzione dell’esperienza del Vivaio Giovani una delle linee di sviluppo del “Dopo Expo 2015”;

- i “soggetti firmatari” del Presente Protocollo sono rappresentativi della comunità economica e sociale del territorio di Piacenza e delle sue espressioni imprenditoriali e professionali giovanili, rappresentando per questa via una delle espressioni più rilevanti della cultura dell’innovazione e della creatività che si stanno sviluppando sul territorio piacentino; copia informatica per consultazione

2

- gli stessi soggetti firmatari condividono complessivamente la necessità di investire nel Branding territoriale del territorio piacentino mettendo a valore il lavoro svolto nel 2015 e promuovendo piattaforme di coordinamento e di sintesi delle diverse iniziative di valorizzazione del territorio promosse nel territorio piacentino;

- in data 21 ottobre 2014 si è costituita, a seguito della partecipazione al Bando regionale "Sostegno allo sviluppo delle infrastrutture per la competitività e per il territorio" (D.G.R. n. 1112 del 2 agosto 2013), l’Associazione Temporanea di Scopo “Urban Hub Industrie Creative Innovative Piacenza” per iniziativa del Comune di Piacenza e che comprende oltre allo stesso Comune: Piacenza Expo s.p.a. (in qualità di capofila mandatario), Confcooperative – Unione provinciale di Piacenza, Consorzio Sol.Co. Piacenza s.c.r.l., Agrisilva s.c.r.l., Conservatorio di Musica "Giuseppe Nicolini", Università Cattolica del Sacro Cuore, DAStU - Dipartimento di Architettura e Studi Urbani del Politecnico di Milano, Consorzio di Bonifica di Piacenza, T°Red s.r.l. L’Urban Hub si candida per essere un luogo di produzione di servizi per lo sviluppo del network e delle risorse umane connesse alla creatività, all’innovazione e alla crescita d’impresa. L’iniziativa Vivaio Giovani è pertanto strettamente connessa alle finalità dell’ATS di cui sopra.

Tutto ciò premesso e nell’intesa che la narrativa che precede formi parte integrante del presente Protocollo d’Intesa, si conviene quanto segue: I soggetti che aderiscono al presente protocollo si impegnano a:

• promuovere l’iniziativa “Vivaio Giovani – Branding Territoriale – Piacenza Terra di Valori”;

• definire che il progetto Vivaio Giovani sia gestito dal punto di vista amministrativo dall’ATS Urban Hub (attraverso il socio mandatario Piacenza Expo) che potrà, laddove necessario, individuare un team manager del progetto stesso.

• istituire un Tavolo di indirizzo dell’iniziativa, coordinato dall'ATS Urban Hub, al quale possono partecipare tutti i sottoscrittori del presente protocollo. Il Tavolo è convocato dal coordinatore o da uno dei componenti del Tavolo su richiesta con preavviso di almeno cinque giorni. E’ ammessa la partecipazione attraverso collegamento in video o audio conferenza. Il Tavolo di indirizzo decide a maggioranza dei componenti;

• affidare al Tavolo di indirizzo la predisposizione di un progetto di dettaglio delle attività del Vivaio Giovani al fine di avviare un’attività di fund raising sul modello di sponsorship seguito nel 2015. I soggetti che aderiscono al presente protocollo concordano che il progetto dovrà individuare un Team di lavoro composto da giovani che si impegnino in coordinamento con gli attori del territorio a: copia informatica per consultazione

3

• SOSTENERE IL PROCESSO DI BRANDING TERRITORIALE AVVIATO CON EXPO 2015,

• SUPPORTARE LA PROMOZIONE DELLA CREATIVITA’ E DELLA INNOVAZIONE PIACENTINA,

• PROMUOVERE LA GENERAZIONE DI NUOVE IDEE E NUOVE INIZIATIVE A SOSTEGNO DEL TERRITORIO PIACENTINO I soggetti che aderiscono al presente protocollo concordano che il progetto debba occuparsi di:

• sviluppo e mantenimento del sito - Piacenza Terra di Valori;

• animazione di blog e social sul tema del Branding territoriale Piacenza;

• promozione di eventi (presso l’Urban Hub, ma soprattutto esternamente) finalizzati a promuovere Piacenza Terra di valori;

• promozione e coordinamento di iniziative dedicate alla creatività piacentina in territori limitrofi, anche utilizzando i media; • ideazione e test di un modello di business per l’utilizzo dell’e-QBO per promuovere il brand Piacenza terra di valori;

• promozione del ruolo del territorio piacentino nel dopo Expo 2015, con particolare riferimento alla sostenibilità ed alla enogastronomia piacentina.

I soggetti che aderiscono al presente protocollo:

• prendono atto della disponibilità, qui formalizzata, da parte dell’ATS Urban Hub di mettere a disposizione dei soggetti che saranno coinvolti nel progetto di Vivaio Giovani di uno spazio fisico all’interno dell’Urban Hub che potrà essere utilizzato gratuitamente e compatibilmente con il funzionamento complessivo della struttura;

• che la presenza presso la struttura dell’Urban Hub include la disponibilità di uno spazio di lavoro nell’open space, della connessione con la rete, dell’utilizzo saltuario della sala riunioni e dello spazio eventi secondo tempi e regole da fissare;

• che l’ATS Urban Hub fornirà un regolamento di utilizzo della struttura compatibile con queste linee guida;

• che l’ATS Urban Hub potrà revocare con motivazione in qualsiasi momento l’utilizzo della struttura laddove lo svolgimento del progetto non sia compatibile con le finalità della struttura stessa; copia informatica per consultazione

4

• che il progetto avrà durata di due anni;

• che, nel momento in cui la struttura sarà affidata eventualmente ad un soggetto gestore esterno, l’ATS Urban Hub si impegna a mantenere la disponibilità degli spazi (con particolare riferimento allo spazio di lavoro) per il periodo del progetto compatibilmente con gli utilizzi della struttura. I soggetti firmatari del seguente protocollo concordano che lo stesso non produce impegni economici reciproci né verso terzi per nessuno dei sottoscrittori e che ogni iniziativa verrà attivata in relazione alle risorse raccolte da sponsor, salvo diversa determinazione esplicita delle parti tutte o delle parti che assumeranno specifici impegni economici.

Ecco i firmatari COMUNE DI PIACENZA PAOLO DOSI (Sindaco)

PROVINCIA DI PIACENZA FRANCESCO ROLLERI (Presidente)

C.C.I.A.A. ALFREDO PARIETTI (Presidente)

FONDAZIONE DI PIACENZA E VIGEVANO FRANCO EGALINI (Consigliere)

ATS URBAN HUB ANGELO MANFREDINI (Presidente Piacenza Expo capofila dell'ATS)

CNA ENRICA GAMBAZZA (Direttore)

COLDIRETTI Coldiretti Giovani Impresa Piacenza: ANDREA MINARDI (Delegato provinciale e Vicepresidente Coldiretti giovani)

CONFAGRICOLTURA Associazione Nazionale Giovani Agricoltori di Piacenza: CORRADO PERATICI (Presidente)

CONFAPINDUSTRIA Gruppo giovani imprenditori Confapi Industria di Piacenza: HANNA ZAHOR (Vicepresidente)

CONFCOOPERATIVE Gruppo Giovani Cooperatori: SAMUELE BORTOLOTTO (Coordinatore)

CONFESERCENTI FABRIZIO SAMUELLI (Vicedirettore)

CONFINDUSTRIA Gruppo giovani Industriali di Piacenza: DARIO CAPELLINI (Vicepresidente)

CONFEDILIZIA Gruppo giovani di Confedilizia: STEFANO PANCINO (Responsabile)

LEGACOOP EMILIA OVEST MOLINELLI MAURIZIO (Vicepresidente) 

Il Piacenza 21/04/2017